Antonella-Lo-Coco-Aldo-Giovanni-e-Giacomo-premiere-film-Milano

MANILA GRACE WOMEN | INTERVISTA AD ANTONELLA LO COCO

26 December 2014
Antonella Lo Coco Manila Grace XFactor 2014

Antonella Lo Coco in total look Manila Grace collection FW 2014 2015

A 16 anni Antonella Lo Coco aveva già una sua band per cui scriveva e cantava canzoni e, qualche anno più tardi, dopo essere salita sul palcoscenico di Elisa in apertura di concerto, realizza nel 2012 il grande sogno di X Factor conquistando la finale.

In poco tempo arriva il primo album, Cuore scoppiato, un tour live in tutta Italia, ruoli per il cinema, e l’anno successivo Geisha, il secondo disco realizzato con Luca Vicini e Max Casacci dei Subsonica, e da Marco Baroni, Domenico Canu, Sergio Della Monica e Alessandro Neri dei Planet Funk.

Antonella Lo Coco Manila Grace Oufit XFactor

Antonella Lo Coco insieme ad alcuni ex concorrenti del talent X Factor.

Manila Grace look Antonella Lo Coco

Manila Grace look Antonella Lo Coco

A ottobre di quest’anno esce il nuovo singolo Optional, Un nuovo progetto, un nuovo inizio”, racconta  Antonella Lo Coco in questa intervista esclusiva per Manila Grace. “Significa che dal mio punto di vista la musica non è un optional mentre lo sono quelle persone che hanno cercato di spegnere i miei sogni”.

Antonella Lo Coco Photographed by Masiar Pasquali

Photographed by Masiar Pasquali

La cantante siciliana ma emiliana d’adozione ha indossato un total look Manila Grace collection FW 2014-2015 (scopri il look!) per partecipare all’ultima finale di X Factor 8 al Forum di Assago e ha dimostrato il suo amore per il brand anche in occasione della première milanese del nuovo film di Natale di Aldo, Giovanni e Giacomo di cui, a fianco del rapper Emis Killa, ha firmato la colonna sonora Che abbia vinto o no.

Antonella Lo Coco Aldo Giovanni e Giacomo premiere film Milano

Antonella Lo Coco in total look Manila Grace alla premiére del film di Natale di Aldo Giovanni e Giacomo. A destra un selfie con Fiorello durante la finale di XFactor 8 a Milano.

La rubrica Manila Grace Women incontra oggi Antonella Lo Coco, un talento determinato e non convenzionale, “sempre in evoluzione” come i suoi capelli.

La prima cosa che faccio quando mi sveglio.

“Apro la finestra e guardo che tempo fa”.

La mia giornata tipo.

“Sveglia, super colazione, palestra, pranzo, studio di registrazione per comporre, cena, studio di registrazione oppure uscita con amici”.

Le mie cabale/abitudini musicali.

“Prima di ogni esibizione breve riscaldamento vocale e telefonata alla mamma che porta sempre fortuna”.

Tre parole per descrivere Emis Killa.

“Determinato, simpatico, professionale”.

Il video s’intitola “Che abbia vinto o no”.  Una volta che ho vinto, una volta che ho perso nella vita.

“Ho vinto nel momento in cui mi sono resa conto di aver realizzato il sogno di una vita ovvero cantare e portare in giro la mia musica, con fatica, sacrificio e determinazione. Ho perso, invece, quando in passato ho sbagliato atteggiamento nei confronti di alcuni amici e ne ho perso la stima: poi riconquistata, per fortuna!”.

La musica è?

“Il mezzo di comunicazione più emotivo e incredibile del mondo”.

Sul palco mi sento?

“Esattamente nel posto giusto in cui vorrei sempre essere”.

La canzone interpretata che mi sento più addosso.

“Morirò D’Amore di Giuni Russo e Disincanto di Mango”.

La mia canzone preferita nelle classifiche del momento.

“Guerriero di Marco Mengoni”.

Il mio mentore.

“A Xfactor è stata la grande Arisa poi il mio manager Paolo Guerra”.

Il cantante con cui sogno di duettare.

Giuliano dei Negramaro”.

Il cantante/collega di XFactor che stimo di più.

“Di tutte le edizioni di Xfactor, Marco Mengoni”.

L’album che mi ricorda l’infanzia.

“Il primo cd che mi regalò mia madre: Mina e Celentano”.

L’album che sto ascoltando adesso.

“Blue Film di LO-FANG”.

La voce amica quando ho bisogno di conforto.

“La mia migliore amica”.

Il mio soprannome.

Ribella e Koko”.

 Il viaggio che devo ancora fare.

“Giappone. Vista la mia passione per la cultura giapponese e le Geishe”.

Il complimento più bello ricevuto finora e da chi.

“Quando mi hanno detto che sono rimasta quella di sempre nonostante la notorietà. Se lo senti dire da tante persone è davvero una soddisfazione”.

Il buon proposito del 2015.

“Continuare nel mio obbiettivo del “non fumare” visto che ho smesso”.

I regali che amo ricevere a Natale.

“Quelli veri che hanno un senso e che vengono dal cuore. Va bene anche un foglietto con un messaggio di auguri se quello che c’è scritto è autentico vale più di mille regali materiali”.

 I miei capelli esprimono…

“Sono un po’ lo specchio della mia personalità: sempre in evoluzione!”.

Il mio stile, il capo o accessorio di cui non potrei mai fare a meno.

“Non potrei mai fare a meno di un paio di jeans”.

Il futuro è?

“Incerto, ma un foglio bianco su cui tracciare il mio destino e la mia storia”.

 

Tag: ,
Articoli Recenti
08122018-IMG_3017
12 December 2018

BOLOGNA – HAPPY HOUR WITH MANILA GRACE

8 DICEMBRE 2018 – Aperitivo organizzato nella boutique Manila Grace di Bologna nella serata dell’8 dicembre. Palloncini rosa Manila Grace hanno invaso il centro della città a celebrare l’inizio delle feste natalizie. Qui le foto dell’evento che ha avuto luogo...

MG_blog_1200x628
12 December 2018

CHRISTMAS TIME: LA GUIDA AL REGALO PERFETTO

Cerchi il regalo giusto? Lasciati ispirare dalla nostra Gift Guide e rendi magico il Natale con uno speciale capo Manila Grace, pensato appositamente per chi ami. Cardigan e maglioni per scaldare il Natale e non solo: tutti i capi essenziali e...

MG_blog_1200x628
11 December 2018

CAPISPALLA DA INDOSSARE ORA!

Determinata, vitale, dinamica: la donna Manila Grace nell’editoriale di Marie Claire Italia perfeziona ogni look con l’elemento dell’outfit più importante e in vista della stagione, il capospalla! Confortevoli e funzionali, i capispalla Manila Grace caratterizzano con personalità sia i look...

|